Prime Comunioni 2018

Il 20 maggio u.s., nel mese per eccellenza dedicato alla B.V. Maria, abbiamo posto sotto il Suo manto e a Lei affidato i nostri 37 bambini, recandoci assieme ai loro genitori nel bellissimo Santuario algherese della Madonna di Valverde a cui la nostra chiesa era in origine dedicata e che ne custodisce tutt’ora l’antico simulacro.
Luogo e clima ideale per vivere questo momento così importante per la loro vita spirituale: 20 di loro si sono accostati per la prima volta al Sacramento della Riconciliazione, gli altri, invece, riceveranno Gesù nel loro cuore questa domenica, facendo la prima comunione. Tanta e gioiosa l’emozione per questo importantissimo momento con Lui, Gesù, che tutti attendono. A Colei che Gesù ci ha affidato come Madre chiediamo di condurci tutti sempre più verso la conoscenza esperienziale dell’Amore del Figlio Suo. Al di là di ogni percorso catechistico con i suoi metodi e modalità, pregi e limiti, il Fine è sempre e solo Lui, Gesù!
Non una formula da imparare per forza a memoria, non una legge che obbligandomi mi limita, ma un Amore che riempie, satura il cuore e la vita del Vero senso e di quella Felicità che tutti in fondo cerchiamo, desideriamo possedere per sempre, ma è provvisoria e sfuggente al di fuori di Lui.
Carissimi bambini, di questo Amore, l’Eucaristia che celebriamo, la Comunione che farete è perenne memoriale, “ricordo” vivo, efficace, presente!
Per questo, per Lui come tante volte abbiamo cantato durante la Messa, siamo in festa e la nostra festa non deve finire, perché chi vive con Gesù e per Gesù ha tutti i motivi per essere davvero felice.

 

“E a voi, genitori e parenti, dici con ansia e fiducia: amate i vostri bambini, rispettateli, edificateli! Siate degni della loro innocenza e del mistero racchiuso nella loro anima, creata direttamente da Dio! Essi hanno bisogno d’ amore, di delicatezza, di buon esempio, di maturità! Non trascurateli! Non traditeli!”. (Omelia di Sua Santità Giovanni Paolo II, prima comunione dei bambini in San Pietro, 14 giugno 1979).

 

Pace e bene!

 

Padre Isidoro